Archivio mensile:aprile 2015

Cos’è la perseveranza?

Pubblicato il giorno 29 aprile 2015 su “www.albertocei.com”

La perseveranza è impegnarti con intensità e precisione
dopo che ti sei stancato di essere intenso e preciso.

  • Tennis: impegnarsi a giocare un colpo in più.
  • Tiri di precisione (calcio, rugby, basket, volley, baseball, tennis): dedicare “extra time” dopo l’allenamento.
  • Tiro a volo, arco e tiro a segno: creare situazioni di “stress” tecnico e mentale in allenamento, restando concentrati sull’esecuzione.
  • Sport di combattimento: ripetute con velocità e precisione sino a stancarsi mentalmente.
  • Golf: mantenere sempre la propria “routine” pre-tiro per la durata allenamento o 18 buche.
  • Endurance”: impegnarsi con intensità a trovare energia fisica e mentale dentro di sé nei momenti di stanchezza e tenere il ritmo.

Bambini e genitori negativi

di Daniela Sepio, pubblicato il giorno 24 aprile 2015 su “www.albertocei.com”

Calcio giovanile - 01Bambini di otto anni lasciano lo sport per colpa del comportamento dei genitori. E’ quanto emerge da un sondaggio del “Marylebone Cricket Club” (MCC) e il “Cricket Charity Chance to Shine”. Sono stati intervistati 1.002 di 8-16 anni, il 45% ha detto che il cattivo comportamento dei genitori ha fatto decidere di non fare sport. L’84% dei genitori di quei bambini ha convenuto che il comportamento negativo ha scoraggiato la partecipazione dei giovani.

Nel sondaggio, il 41% dei bambini ha dichiarato che i loro genitori criticano le loro prestazioni. Il 16% dice che è accaduto frequentemente o per tutto il tempo – mentre il 58% dei genitori ha affermato che c’erano più urla da bordo campo.

Un bambino ha riferito di aver visto una madre distruggere un finestrino della macchina dopo che la squadra avversaria ha segnato, un altro che un papà ha colpito l’arbitro per aver fatto uscire suo figlio, mentre un genitore ha ricordato che è stata chiamata la polizia quando due genitori hanno iniziato a picchiarsi.

Gli allenatori di “Chance to Shine” hanno organizzato un programma estivo di lezioni basate sui concetti di sport competitivo e “fairplay” rivolte a 350.000 bambini in oltre 5.000 scuole statali come parte della campagna di “MCC Spirit of Cricket”.
L’allenatrice Kate Croce, che gioca per l’Inghilterra, ha detto: “Vogliamo che i bambini siano competitivi, ma c’è una linea che non deve essere superata, valida per i bambini e per tutti i genitori invadenti.”